Termine per la presentazione del MUD 2019

Modello Unico Dichiarazione Ambientale
Modello Unico Dichiarazione Ambientale

Il Modello Unico di Dichiarazione Ambientale MUD è la comunicazione che enti e imprese presentano ogni anno, indicando quanti e quali rifiuti hanno prodotto e/o gestito durante il corso dell’anno precedente.

Qual è il termine per la presentazione del MUD 2019?

La legge che regola i termini per la presentazione annuale del MUD

I termini per la presentazione del MUD sono regolati dalla Legge 25 gennaio 1994, n. 70, che all’Articolo 6, comma secondo delle disposizioni transitorie recita:
“2. Ai fini di cui al comma 1, il termine di presentazione del Modello Unico di Dichiarazione, in caso di obblighi periodici, è fissato al 30 aprile dell’anno successivo a quello di riferimento, fermi restando i termini previsti in caso di obblighi che abbiano carattere non periodico.
2-bis. Qualora si renda necessario apportare, nell’anno successivo a quello di riferimento, modifiche ed integrazioni al modello unico di dichiarazione ambientale, le predette modifiche ed integrazioni sono disposte con decreto del Presidente del Consiglio dei ministri, da pubblicare nella Gazzetta ufficiale entro la data del 1°marzo; in tale ipotesi, il termine per la presentazione del modello è fissato in centoventi giorni a decorrere dalla data di pubblicazione del predetto decreto“.

Ora, ai sensi della legge 70/94, il 22 febbraio 2019 è stata pubblicata in G.U. una modifica, e pertanto il termine per la presentazione del MUD è fissato non più al 30 aprile ma al 22 giugno 2019. Si tratta del D.P.C.M. 24 dicembre 2018. Il testo introduce alcune limitate modifiche alle informazioni da trasmettere per i soggetti che svolgono attività di recupero e trattamento dei rifiuti e per i Comuni. Nessuna modifica invece per i produttori.

Cosa rimane immutato rispetto al MUD 2018?

  1. La struttura del modello, articolato in 6 Comunicazioni.

2. I soggetti obbligati alla presentazione del MUD, che sono quelli definiti dall’articolo 189 c.3 del D.lgs. 152/2006 e cioè trasportatori, intermediari senza detenzione, recuperatori, smaltitori, produttori di rifiuti pericolosi, produttori di rifiuti non pericolosi da lavorazioni industriali, artigianali e di trattamento delle scorie con più di 10 dipendenti, Comuni.

3. Le modalità per l’invio delle comunicazioni: in particolare le Comunicazioni Rifiuti, RAEE, Imballaggi, Veicoli fuori uso vanno inviate in via telematica tramite il sito www.mudtelematico.it; la comunicazione rifiuti semplificata va compilata tramite il sito mudsemplificato.ecocerved.it e trasmessa via PEC all’indirizzo comunicazionemud@pec.it.

4. I diritti di segreteria: sono pari a 10 € per l’invio telematico e 15 € per l’invio via PEC.

Con l’occasione, si ricorda che la società Natura Giuridica sas di Quaranta Andrea  di cui sono titolare svolge servizi in materia ambientale e, in particolare, di gestione di rifiuti. Da tempo la mia società si occupa anche di trasporto transfrontaliero di rifiuti e ha stretto una proficua collaborazione con un’importante società polacca. Contattateci per saperne di più!

(2 Posts)

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *