A cura di
Andrea Quaranta
Giurista ambientale

DIRITTO DELL'AMBIENTE

ACCETTA I COOKIE
PER VISUALIZZARE
IL CONTENUTO

DIRITTO DELL'ENERGIA

ACCETTA I COOKIE
PER VISUALIZZARE
IL CONTENUTO

ACCETTA I COOKIE
PER VISUALIZZARE
IL CONTENUTO

ACCETTA I COOKIE
PER VISUALIZZARE
IL CONTENUTO

ACCETTA I COOKIE
PER VISUALIZZARE
IL CONTENUTO

AA.VV. - Coordinamento di Andrea Quaranta

Responsabilità ambientale e assicurazioni

IPSOA

ACCETTA I COOKIE
PER VISUALIZZARE
IL CONTENUTO

ACCETTA I COOKIE
PER VISUALIZZARE
IL CONTENUTO

/Gestione dei rifiuti

Bene usato e riutilizzabile: è sempre rifiuto?
30/03/2015

I pallets rotti, acquistati da una ditta per ripararli e rimetterli sul mercato , possono (o devono?) essere considerati dei rifiuti? Su un aspetto “apparentemente marginale” come questo, come ci si deve comportare? Possiamo considerarli alla stregua di una merce, oppure in ogni caso dobbiamo considerarli in senso stretto dei rifiuti? Di recente si è occupata del tema la Cassazione, che ha posto l'accento su due punti fondamentali e connessi: a) come punto di riferimento occorre considerare esclusivamente la volontà del detentore; b) la qualifica di rifiuto può essere esclusa solo se, in relazione proprio al detentore-produttore, esiste la prova provata oggettiva del riutilizzo di un materiale, che potrebbe non essere allora considerato rifiuto. Diversamente, tutto è rifiuto.

Rifiuto derivante da un'operazione di trattamento: è possibile dargli un nuovo CER?
24/03/2015

Al rifiuto derivante da un’operazione di trattamento può essere legittimamente attribuito un codice CER nuovo rispetto a quello che il rifiuto aveva in origine?

Sì, ma soltanto se se i due rifiuti sono diversi e cioè se l’operazione di recupero o di smaltimento ha prodotto un nuovo rifiuto.

Ma né nella disciplina comunitaria né in quella nazionale è espressamente stabilito quali siano le operazioni di trattamento che producono un nuovo rifiuto, mentre è definito nuovo produttore di rifiuti: si deve allora concludere che un’operazione di trattamento produce un rifiuto nuovo solo se la natura o la composizione che il rifiuto ha prima del trattamento sono diverse da quelle del rifiuto trattato?

Per il ritombamento delle cave è possibile utilizzare compost, anche se non è pericoloso?
18/03/2015

Per il ritombamento delle cave è possibile utilizzare compost, anche se non è pericoloso?

Cos’è il compost “inertizzato”?

Può essere utilizzato per la ricomposizione ambientale di un’area di cava?

No. Non è utilizzabile il compost per il ritombamento della cava anche alla luce delle analisi attestanti la non pericolosità. Il materiale derivato dal compostaggio di rifiuti organici – differente dal compost c.d. “inertizzato”, ossia derivante dal processo di inertizzazione della frazione secca dei rifiuti – non può essere utilizzato ai fini della ricomposizione ambientale di un’area di cava. Ma non è sempre così. In lacuni casi è possibile ottenere un’autorizzazione. Come?

Pet-Coke: quando non è rifiuto e può essere utilizzato come combustibile?
13/03/2015

A quali condizioni il coke da petrolio (pet-coke), commercializzato e destinato alla combustione, può essere utilizzato come combustibile?

In quali casi opera il disposto dell’art. 185 del testo unico ambientale che, nell'elencare le sostanze che non rientrano nel campo di applicazione della normativa sulla gestione dei rifiuti, contemplava prima della riformulazione della disposizione ad opera del D.Lgs n. 4/2008) il coke da petrolio utilizzato come combustibile per uso produttivo?

Come accertare la pericolosità dei rifiuti?
11/03/2015

Come accertare la pericolosità dei rifiuti?

Come ci si deve comportare con i rifiuti contrassegnati con un asterisco?

Quando è necessaria l'analisi?

L'accertamento della pericolosità di un rifiuto prescinde dal riferimento alla sostanza in esso contenuta per i rifiuti contrassegnati da un asterisco: per questa tipologia di rifiuti, infatti, vige una presunzione assoluta di pericolosità. Per i rifiuti in relazione ai quali la pericolosità viene fatta derivare dalle sostanze pericolose in essi contenute, invece, è necessaria un'analisi per accertare se tali sostanze eccedano i limiti stabili.

Grafica: Andrea Quaranta © 2008-2017 Andrea Quaranta - P.IVA: 07754551005
Privacy Policy
Disclaimer Powered by Diadema Sinergie Hosting: EastItaly