A cura di
Andrea Quaranta
Giurista ambientale
Natura Giuridica è un'impresa di servizi specializzata in
diritto dell'ambiente e dell'energia
Ricerche, pareri, assistenza amministrativa
e multiprofessionale per consulenze integrate

NG extra: miniguide e approfondimenti

DIRITTO DELL'AMBIENTE

DIRITTO DELL'ENERGIA



Feedburner

Se si preferisce avere una segnalazione delle novità, di volta in volta inserite nel sito, tramite l’invio di una e-mail, è sufficiente iscriversi a FeedBurner


Inserisci il tuo indirizzo email:

Delivered by FeedBurner

Cerca nel sito


Vai

INSIC - Il quotidiano online per i professionisti della sicurezza

Visita il BLOG di
Natura Giuridica
AA.VV. - Coordinamento di Andrea Quaranta

Responsabilità ambientale e assicurazioni

IPSOA

/Gestione dei rifiuti

Gestione dei rifiuti: recupero - smaltimento - discariche - incenerimento

In questa sezione, trovi articoli, aggiornamenti normativi e giurisprudenziali sulla gestione dei rifiuti. Per leggere gli articoli completi, devi registrarti. Attenzione: per alcuni articoli basta l'iscrizione free, per altri occorre la registrazione "Premium", a pagamento. Con l'iscrizione Premium, hai l'accesso anche ai documenti free. Nel caso dei pareri, a pagamento, la password ti dà accesso unicamente a quel determinato parere. Se sei interessato ad una consulenza ambientale o parere legale in materia di rifiuti, vai alla pagina dei contatti.
Incenerimento rifiuti e contributi per l'energia elettrica - Consiglio di Stato, n. 6430/14
13/05/2015

È legittima una delibera dell’AEEG con la quale viene disposto il recupero, in danno della società che percepisce contributi per l'energia elettrica incentivata secondo le tariffe CIP/6 dichiarati non al netto ma al lordo, cioè senza scomputare i consumi dei servizi ausiliari di centrale?

Quali devono considerarsi servizi ausiliari di centrale?

Quale differenza esiste fra impianti monofunzionali e impianti polifunzionali (questi ultimi producono energia elettrica ma anche un’attività industriale, che andrebbe comunque svolta e che richiederebbero un consumo di elettricità)?

Come vanno quantificati i consumi per servizi ausiliari, da detrarre e da non riconoscere a fini incentivanti?

Quanti depositi di rifiuti ci sono?
12/05/2015

Cumulo di rifiuti speciali non pericolosi rinvenuti accatastati composto da materie disparate (rocce, terre, scorie di cemento, miscele bituminose, pancali, materiali plastici, ...): cosa configura? Discarica abusiva, deposito preliminare, messa in riserva, deposito preliminare? Quali differenze ci sono fra queste differenti modalità di “stoccaggio” di rifiuti? Come deve essere qualificato il raggruppamento di rifiuti, effettuato prima della raccolta, nel luogo in cui sono stati prodotti, quando siano presenti precise condizioni relative alla quantità e qualità dei rifiuti, al tempo di giacenza, alla organizzazione tipologica del materiale ed al rispetto delle norme tecniche? Quando manca il rispetto di tali requisiti, di cosa stiamo parlando? Cosa sono il deposito preliminare, la messa in riserva, il deposito incontrollato. Quando c’è abbandono di rifiuti e quando si parla di discarica abusiva?

Realizzazione e gestione di una discarica
07/05/2015

In cosa consiste la realizzazione di una discarica? Quali differenza ci sono con la gestione di una discarica?

In estrema sintesi: la realizzazione di una discarica consiste nella destinazione e allestimento a discarica di una data area, con la effettuazione, di norma, delle opere a tal fine occorrenti (spianamento del terreno impiegato, apertura dei relativi accessi, sistemazione, perimetrazione, recinzione), mentre la gestione di una discarica presuppone l'apprestamento di un'area per raccogliervi i rifiuti e consiste, nell'attivazione di una organizzazione, articolata o rudimentale non importa, di persone, cose e/o macchine (come, ad esempio, quelle per il compattamento dei rifiuti) diretta al funzionamento della discarica.

Qual è il momento consumativo dei due reati? Quali e quante sono le fasi in cui può...

Nessun pericolo per te?
07/05/2015

Il legale rappresentante di una Srl non rispetta le condizioni dell'iscrizione nel registro delle imprese che effettuano attività di recupero e\o autosmaltinnento dei rifiuti speciali non pericolosi, superando il limite massimo di rifiuti (ceneri dalla combustione di carbone e lignite) stoccabili nell'impianto prima del trattamento. Non c’è alcuno spargimento di ceneri e nessun “danno ambientale”, nulla.

Si può dire che ha commesso il reato di gestione non autorizzata di rifiuti?

Del resto, manca l’offensività del reato.... Si potrebbe sostenere, ad esempio, che la violazione compiuta non mette in alcun modo in pericolo l'ambiente, perché i silos nei quali le ceneri sono contenute avrebbero potuto stoccare una quantità ben superiore a quella per la quale era...

Grafica: Andrea Quaranta Consulenza comunicativa: Naide Della Pelle © 2008-2015 Andrea Quaranta - P.IVA: 07754551005 Privacy Disclaimer Powered by Diadema Sinergie Hosting: EastItaly