A cura di
Andrea Quaranta
Giurista ambientale

DIRITTO DELL'AMBIENTE

ACCETTA I COOKIE
PER VISUALIZZARE
IL CONTENUTO

DIRITTO DELL'ENERGIA

ACCETTA I COOKIE
PER VISUALIZZARE
IL CONTENUTO

ACCETTA I COOKIE
PER VISUALIZZARE
IL CONTENUTO

ACCETTA I COOKIE
PER VISUALIZZARE
IL CONTENUTO

ACCETTA I COOKIE
PER VISUALIZZARE
IL CONTENUTO

AA.VV. - Coordinamento di Andrea Quaranta

Responsabilità ambientale e assicurazioni

IPSOA

ACCETTA I COOKIE
PER VISUALIZZARE
IL CONTENUTO

ACCETTA I COOKIE
PER VISUALIZZARE
IL CONTENUTO

/Eolico

Istallazione impianti eolici: quali sono i limiti dei poteri del Comune? - TAR Napoli, n. 7547/09
24/03/2010

Il Comune non può bloccare l’istallazione degli impianti eolici sine die: si tratta di un potere che è in genere vietato dall’ordinamento, specie quando il legislatore intenda accelerare e semplificare determinate procedure, come accade nel caso delle fonti di energia rinnovabile, in relazione alle quali il D.Lgs n. 387/03 ha previsto, proprio al fine di favorire la realizzazione di tali impianti, un procedimento unico, da concludersi per di più entro un termine perentorio. Nella conferenza unificata tutte le Amministrazioni coinvolte debbono esprimere le proprie valutazioni: il Comune, pertanto, non ha il potere di decidere, al di fuori di tale conferenza, di vietare l’istallazione degli impianti eolici.

Il silenzio dell'Amministrazione è un ostacolo allo sviluppo - TAR Palermo, n. 1760/09
22/03/2010

Oggi sul blog di Natura Giuridica è stato pubblicato un post relativo al silenzio della Pubblica Amministrazione nei confronti delle istanze dei cittadini e delle imprese in materia di energia rinnovabile. Silenzio che va in direzione opposta allo scopo della normativa in materia di fonti rinnovabili di energia: quello di favorire le iniziative volte alla realizzazione degli impianti di produzione di energia rinnovabile (in particolare, fotovoltaico ed eolico), semplificando il procedimento autorizzativo e concentrando l'apporto valutativo di tutte le Amministrazioni interessate nella conferenza di servizi ai fini del rilascio di una autorizzazione unica.

Denuncia inizio attività per impianti alimentati da fonte eolica: quali regole bisogna applicare? - TAR Bari, n. 2226/09
13/03/2010

La denuncia d’inizio attività per la realizzazione di impianti di produzione di energia elettrica alimentati da fonte eolica rappresenta, come quella edilizia, un regime sostitutivo della normale procedura autorizzatoria. Alla denuncia d’inizio attività d’installazione e di produzione di elettricità da fonte eolica sono applicabili gli stessi principi elaborati in tema di denuncia edilizia: pertanto, la DIA deve essere prodotta dal soggetto legittimato, ovvero dal proprietario dell'immobile o da chi abbia titolo proprietario dell'immobile o da chi abbia titolo per presentare la denuncia di inizio attività. Per edificare, è necessario che il soggetto istante sia o il titolare del diritto di proprietà sul fondo o chi, pur essendo titolare di altro...

Diritto dell'energia - Impianti eolici e servitù - Consiglio di Stato, n. 3723/09
04/02/2010

Si possono costituire servitù per la realizzazione di un impianto di produzione di energia elettrica da fonte rinnovabile (impianti eolici)? Solo le servitù tipiche o anche quelle non astrattamente descritte dalla legge? Quali sono le conseguenze di un’eventuale risposta negativa? Nel caso oggetto della sentenza, il Collegio [?] ha specificato che non si deve trascurare che, ferma la differenza strutturale tra il diritto di proprietà e la servitù attiva, di certo ove non fosse ammessa la facoltà di costituire servitù strettamente interdipendenti con l’esercizio in concreto del servizio di interesse generale si dovrebbe ricorrere allo .....

Eolico: autorizzazione unica, VIA e compatibilità ambientale - TAR Palermo, n. 1209/09
11/01/2010

Il procedimento diretto alla espressione del giudizio di compatibilità ambientale e quello volto al rilascio dell’autorizzazione unica sono fra di loro collegati, ma sono distinte le norme che individuano le autorità coinvolte e le rispettive modalità e termini di azione: l’autorizzazione unica è disciplinata dall’art.12 del D.lgs. 387/03, mentre in ordine al procedimento di VIA (cui sono assoggettati i progetti d’impianti industriali per la produzione di energia mediante lo sfruttamento del vento), la valutazione di impatto ambientale viene svolta nel rispetto dei principi e delle disposizioni stabilite dal D.P.R. 12 aprile 1996. Il procedimento diretto alla espressione del giudizio di compatibilità ambientale, inoltre...

Grafica: Andrea Quaranta © 2008-2017 Andrea Quaranta - P.IVA: 07754551005
Privacy Policy
Disclaimer Powered by Diadema Sinergie Hosting: EastItaly