A cura di
Andrea Quaranta
Giurista ambientale

DIRITTO DELL'AMBIENTE

ACCETTA I COOKIE
PER VISUALIZZARE
IL CONTENUTO

DIRITTO DELL'ENERGIA

ACCETTA I COOKIE
PER VISUALIZZARE
IL CONTENUTO

ACCETTA I COOKIE
PER VISUALIZZARE
IL CONTENUTO

ACCETTA I COOKIE
PER VISUALIZZARE
IL CONTENUTO

ACCETTA I COOKIE
PER VISUALIZZARE
IL CONTENUTO

AA.VV. - Coordinamento di Andrea Quaranta

Responsabilità ambientale e assicurazioni

IPSOA

ACCETTA I COOKIE
PER VISUALIZZARE
IL CONTENUTO

ACCETTA I COOKIE
PER VISUALIZZARE
IL CONTENUTO

/FER - norme generali

Denuncia di inizio attività: superamento delle soglie previste dalla normativa nazionale - Corte Costituzionale, n. 313/10
06/03/2011

Nell’affrontare alcune questioni di legittimità costituzionale di una legge della regione Toscana la Corte Costituzionale ha affrontato i temi relativi alla valutazione d’impatto ambientale di elettrodotti per il trasporto di energia elettrica, ai “confini” di applicabilità della normativa sull’autorizzazione unica (e, di conseguenza, di quella sulla denuncia di inizio attività o DIA) e, infine, al riparto di competenze fra Stato e Regioni in materia di energia (da fonti rinnovabili, eolico, nella specie). La titolarità dell’intervento volto alla realizzazione di impianti per la produzione di energia elettrica alimentati da fonti rinnovabili non toglie che nella realizzazione di un impianto di generazione di energia da fonti...

Localizzazione impianti per la produzione di energia da fonti rinnovabili - Provincia di Bolzano
05/03/2011

Anche la provincia autonoma di Bolzano è intervenuta in materia di fonti di energia rinnovabile, modificando il regolamento di esecuzione alla legge urbanistica provinciale. In estrema sintesi, per alcune fonti di energia rinnovabile (biogas; biomasse; solare termico) vengono stabiliti dei criteri quantitativi per l’autorizzazione di impianti nel verde agricolo, nel rispetto dell’interesse pubblico e delle necessarie valutazioni tecniche (architettonica, paesaggistica). Per altre tipologie di FER (eolico, geotermico e idroelettrico) vengono stabiliti criteri parzialmente diversi. In relazione agli impianti fotovoltaici da realizzare in zone residenziali, il decreto del Presidente della Provincia di Bolzano stabilisce

Fotovoltaico ed eolico in Valle D’Aosta: aree non idonee all’installazione degli impianti - Regione Valle D'Aosta
01/03/2011

La Valle D’Aosta ha approvato le linee guida regionali volta all’individuazione delle aree e dei siti del proprio territorio non idonei all’installazione di impianti fotovoltaici ed eolici, ed ha dettato i criteri per la realizzazione degli stessi impianti (fotovoltaici ed eolici), ai sensi delle linee guida nazionali per l’autorizzazione degli impianti alimentati da fonti rinnovabili. La deliberazione, in considerazione dei limitati impatti ambientali, ha dettato dei criteri di esclusione dall’ambito di applicazione delle linee guida di alcune tipologie di impianti, sulla base di criteri tecnico-quantitativi (impianti fotovoltaici o eolici con potenze inferiori a determinate soglie in kW,  diversificate per fonte e per tipologia realizzativa)...

I costi dei ritardi della Pubblica amministrazione e il rischio amministrativo - CGA, n. 1368/10
09/12/2010
Il ritardo da parte della pubblica amministrazione nella conclusione di un qualunque procedimento, qualora incidente su interessi pretensivi agganciati a programmi di investimento di cittadini o imprese, è sempre un costo, dal momento che il fattore tempo costituisce una essenziale variabile nella predisposizione e nell’attuazione di piani finanziari relativi a qualsiasi intervento, condizionandone la relativa convenienza economica.
In questa prospettiva ogni incertezza sui tempi di realizzazione di un investimento si traduce nell’aumento del c.d. “rischio amministrativo” e, quindi, in maggiori costi, attesa l’immanente dimensione diacronica di ogni operazione di investimento e di finanziamento.
Gli incentivi regionali agli investimenti in energie rinnovabili nel 2010 - Vincenzo Grieco
24/11/2010
Tra le varie forme di agevolazione di cui possono beneficiare gli investimenti per la produzione di energie rinnovabili meritano un approfondimento gli incentivi erogabili dalle Regioni. Ne parla nelle pagine di NG l’Avv. Vincenzo Grieco, in modo semplice e diretto, attraverso una serie di domande risposte con le quali vengono delineati i principali contenuti dei bandi regionali. L'articolo è diviso in due parti: Gli incentivi regionali agli investimenti in energie rinnovabili nel 2010 (parte prima) e Gli incentivi regionali agli investimenti in energie rinnovabili nel 2010 (parte seconda).
Grafica: Andrea Quaranta © 2008-2017 Andrea Quaranta - P.IVA: 07754551005
Privacy Policy
Disclaimer Powered by Diadema Sinergie Hosting: EastItaly