A cura di
Andrea Quaranta
Giurista ambientale

DIRITTO DELL'AMBIENTE

ACCETTA I COOKIE
PER VISUALIZZARE
IL CONTENUTO

DIRITTO DELL'ENERGIA

ACCETTA I COOKIE
PER VISUALIZZARE
IL CONTENUTO

ACCETTA I COOKIE
PER VISUALIZZARE
IL CONTENUTO

ACCETTA I COOKIE
PER VISUALIZZARE
IL CONTENUTO

ACCETTA I COOKIE
PER VISUALIZZARE
IL CONTENUTO

AA.VV. - Coordinamento di Andrea Quaranta

Responsabilità ambientale e assicurazioni

IPSOA

ACCETTA I COOKIE
PER VISUALIZZARE
IL CONTENUTO

ACCETTA I COOKIE
PER VISUALIZZARE
IL CONTENUTO

/Ambiente & mercato - Responsabilità d'impresa

Gli acquisti ambientalmente preferibili per le PP.AA., strumento per lo Sviluppo Sostenibile - Silvana Ferrara
08/09/2010
Oggi sul sito di Natura Giuridica viene pubblicata la prima puntata di un lungo ed interessante articolo in materia di Acquisti Verdi da parte della Pubblica Amministrazione. Il Green Procurement è un sistema di acquisti di prodotti e servizi ambientalmente preferibili: questa espressione denota “quei prodotti e servizi che hanno un minore, ovvero un ridotto, effetto sulla salute umana e sull’ambiente rispetto ad altri prodotti e servizi utilizzati allo stesso scopo”. In questo ambito, un settore specifico è costituito dal Green Public Procurement (di seguito GPP), ossia gli acquisti effettuati dalla Pubblica Amministrazione - che in Italia...
Diritto alla salute e tutela dei consumatori: sostanze destinate all’alimentazione - TAR Bari, n. 1682/2010
26/07/2010

Nei giorni scorsi vi ho parlato di scarti alimentari: tematica connessa alla definizione di sottoprodotto, che ha forti interrelazioni con il diritto alla salute. Oggi vi propongo questa sentenza, in materia di tutela del consumatore, e alla vigilanza che l’autorità giudiziaria deve approntare. Sono soggette a vigilanza per la tutela della pubblica salute la produzione ed il commercio delle sostanze destinate alla alimentazione. A tal fine l'autorità sanitaria può procedere, in qualunque momento ed a mezzo dei competenti organi ed uffici, ad ispezione e prelievo di campioni negli stabilimenti ed esercizi pubblici, dove si producano, si conservino in...

Tutela degli animali e poteri degli enti locali - TAR PR, n. 157/10
30/06/2010

è pur vero che il nuovo testo dell’art. 117 Cost. dà esplicita copertura costituzionale alla potestà regolamentare degli enti locali, ma senza tuttavia sottrarla ai limiti stabiliti dall’ordinamento, e quindi, per quel che riguarda il settore dello spettacolo viaggiante, senza consentirne scelte incompatibili con i principi informatori della relativa disciplina statale. Di conseguenza, nell’esercizio delle loro funzioni di polizia veterinaria e delle competenze riconosciute da altre fonti normative, i Comuni possono dettare norme volte ad assicurare adeguate condizioni di e anche di tutela degli animali da maltrattamenti, ma non hanno al contempo titolo ad introdurre divieti generalizzati...

Emissione deliberata nell’ambiente di organismi geneticamente modificati - Corte di Giustizia delle Comunità europee
21/03/2009

In materia di emissione deliberata di organismi geneticamente modificati, il «sito dell’emissione» è determinato da qualsiasi informazione, relativa all’ubicazione dell’emissione, fornita dal notificante alle autorità competenti dello Stato membro sul cui territorio deve avvenire l’emissione. Nella specie, la Corte ha risolto due questioni pregiudiziali, sottopostele dal Conseil d’Etat francese, nell’ambito di una controversia fra un Comune e un cittadino francese, in relazione al rifiuto di trasmettere a quest’ultimo le lettere prefettizie e le schede d’impianto relative a esperimenti di emissione deliberata di organismi geneticamente modificati.

Grafica: Andrea Quaranta © 2008-2017 Andrea Quaranta - P.IVA: 07754551005
Privacy Policy
Disclaimer Powered by Diadema Sinergie Hosting: EastItaly